fbpx
raggi ultravioletti
I raggi ultravioletti, conosciuti anche come raggi UV, sono radiazioni solari con una lunghezza d’onda tanto elevata che l’occhio umano non riesce a percepirli. Tuttavia, pur essendo invisibili,  provocano notevoli danni alla salute, uccidendo le cellule e causando, addirittura tumori alla pelle, se l’esposizione non viene contenuta. I raggi UV sono i principali responsabili anche di diversi disturbi del campo visivo; con il passare del tempo, l’azione di  queste radiazioni è nociva per cornea e cristallino. Fortunatamente però i danni provocati da una massiccia esposizione alla luce solare è piuttosto semplice; basta proteggersi indossando sempre gli occhiali da sole.

Quali sono gli effetti dei raggi ultravioletti e perché è importante usare gli occchiali da sole?

Mentre la luce visibile, a causa del bagliore, provoca un fastidio che è chiaramente percepito dagli occhi, i raggi UV danneggiano molto, ma non vengono avvertiti e pertanto sono molto più insidiosi. I disturbi più gravi, che possono manifestarsi anche dopo molti anni di prolungate esposizioni al sole, sono l’infiammazione della cornea (o cheratite attinica) e l’ingiallimento del cristallino, che provoca la cosiddetta cataratta.
In casi estremi (esposizione alla luce solare in alta montagna, sommata al riverbero nevoso, o facendo una saldatura elettrogena, che produce più ultravioletti del sole nudo, senza adeguata protezione) possono causare una maculopatia fototraumatica, cioè una lesione della retina che si produce guardando il sole troppo a lungo o melanoma della cornea. Si tratta di patologie rare, ma che che si stanno diffondendo e non vanno sottovalutate,  soprattutto da chi  trascorre molto tempo sotto il sole. Le radiazioni ultraviolette non sono filtrate dall’atmosfera; pertanto la loro potenza non viene alterata dalle nuvole, ed è necessario schermarsi con gli occhiali anche sotto l’ombra, poiché anche la luce naturale di una giornata nuvolosa ha il 60% della radiazione ultravioletta  di un giorno d’agosto al mare.

raggi ultraviletti

Gli occhiali da sole, un mezzo di protezione per grandi e piccini

La luce solare può provocare fastidi a breve termine, come lacrimazioni, arrossamenti e congiuntiviti, mentre nel lungo periodo, può arrivare a causare disturbi più seri come maculopatia o cataratta.
Proteggersi è fondamentale per gli adulti, ma ancora di più lo è per i bambini  più piccoli. I bambini, fino all’età di 15 anni, hanno la pelle e gli occhi molto più sensibili rispetto alle persone adulte; una buona regola è abituarli ad indossare gli occhiali, quando sono al mare oppure durante le attività all’aperto come gite ed escursioni, per preservare la loro preziosa salute.

Proteggere la salute della vista con gli occhiali da sole

I danni provocati dai raggi UV non devono essere sottovalutati ed è necessario proteggersi dalle conseguenze di una cattiva esposizione; a questo scopo è importante rivolgersi ad un ottico professionista per l’acquisto degli occhiali, che non sono semplicemente un accessorio, ma un vero e proprio strumento di prevenzione. Nella scelta del modello, oltre che all’aspetto estetico, è importante considerare varie caratteristiche, come la grandezza delle lenti o l’aderenza al naso. L’aiuto di un ottico, in questa fase si rivela essenziale, per scegliere un articolo che duri nel tempo e soddisfi le proprie esigenze.
occhiali da sole